Chi siamo L’emittente radiofonica squillacese trasmette dal 24 dicembre 1978, sui 92 Mhz della modulazione di frequenza e copre con il suo segnale un’area che comprende la costa fino a Crotone, la città di Catanzaro e i comuni dell’entroterra delle due province. L’emittente è attiva 24 ore su 24 e la programmazione comprende ben 14 edizioni del radiogiornale ogni giorno, un approfondimento quotidiano di un’ora circa e poi una serie di programmi musicali di ogni genere. Le notizie, rigorosamente di carattere locale e regionale, vengono reperite anche tramite il collegamento in rete con le agenzie giornalistiche. La radio si caratterizza per la sua ispirazione cattolica e per il messaggio di amicizia e solidarietà che intende lanciare. Radio Squillace è associata al Corallo (Consorzio radiotelevisioni libere locali) ed è legata al circuito “In Blu” della Conferenza Episcopale Italiana. Direttore responsabile della testata giornalistica è Guido Rhodio. La produzione più originale del palinsesto di Radio Squillace è la trasmissione “’U malacucchiu” (dal nome del frutto tipico delle campagne di Squillace: il frutto del bagolaro): un programma, condotto dal poeta Totò Spanò, da 25 anni, ogni domenica mattina, di musica popolare e di intrattenimento sulle tradizioni e il folklore locale e regionale e con le liriche in vernacolo composte dallo stesso autore. Diversi sono i programmi di musica leggera, italiana e internazionale, con un target che comprende tutte le età e le fasce sociali. Tiene compagnia soprattutto agli ammalati e ai disabili, con cui gli operatori della radio sono in costante contatto telefonico ed epistolare e a cui non lesinano una parola di conforto. Gli studi comprendono una sala regia e studio trasmissione, munita di regia automatica e di un notevole patrimonio di dischi e di cd; una redazione; una sala tecnica. La redazione giornalistica è fornita di collegamenti con le agenzie Ansa, Adn Kronos ed Eugenews. L’emittente, dal 1990, viene gestita da un’associazione culturale, denominata “Castellense” (dal nome del monastero fondato da Cassiodoro). Numerosi gli attestati di stima ricevuti dall’emittente squillacese per i suoi oltre 30 anni di ininterrotta attività, a partire  dai responsabili del consorzio nazionale Corallo per finire ai tantissimi radioascoltatori  Redazione Studio 1 Studio 1 Studio 1 Clicca sulla immagine di anteprima per ampliarla Studio 2 Redazione Studio 1 Redazione Studio 2 Archivio dischi e cd Redazione